Memoria del tempo, tempo della memoria

da “Le Confessioni” di Sant’Agostino
progetto a cura di Riccardo Caporossi

lettura di
Riccardo Caporossi e Vincenzo Preziosa

Sala della Crociera
Via del Collegio Romano, 27- Roma
(ingresso libero)

Mercoledì 26 Febbraio 2014 - ore 18:00

Le Confessioni rappresentano, nella letteratura cristiana, uno dei documenti che meglio descrivono il fondamento della vita dell’uomo sulla terra nell’ascesi verso Dio ed un esempio di autobiografismo dove l’umanità con i suoi tormenti, le sue passioni, espressa da Agostino, diviene simbolo e guida per tutti gli sbandati dello spirito e della carne.
Sant’Agostino ha scritto Le Confessioni nel 397, aveva circa 30 anni, con un linguaggio appassionato, un amore ardente verso il Creatore di tutte le forme visibili. Questo avvicinamento al Creatore è tanto più ravvicinato e conquistato quanto più il suo pensiero indaga nella profondità dell’anima.

Verranno lette pagine tratte dai due libri X e XI, di sapore filosofico e teologico che concludono questa opera; con la quale Agostino ha tramandato la vita tumultuosa della sua gioventù e il bisogno di ricerca del Bene e della Verità.

Questa voce è stata pubblicata in avvenimenti, rassegne, spettacoli. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>