Prove aperte al MAXXI

da mercoledì 12 Settembre, in Galleria 5
Riccardo Caporossi prova il nuovo spettacolo MENDEL
per i  visitatori del MAXXI la scoperta di una messa in scena teatrale nel suo nascere

prima nazionale al MAXXI: 19 ottobre 2012
produzione Club Teatro Rem& Cap Proposte
in collaborazione con Dipartimento Educazione del MAXXI

Roma, 11 Settembre 2012. Nove attori, due giocatori di biliardo, due giocatori di scacchi, sei persone-personaggi e la scenografica Galleria 5 del MAXXI che, giorno dopo giorno, si trasformerà in una “metafisica” sala giochi.

E’ questa la sorpresa che attende i visitatori del museo a partire da domani, mercoledì 12 Settembre, per tutti i pomeriggi fino a domenica 14 ottobre.

Proprio al MAXXI, infatti, luogo di incontro e commistione tra le diverse espressioni della creatività contemporanea  debutterà in prima nazionale, il prossimo 19 ottobre, il nuovo lavoro di Riccardo Caporossi, Mendel, prodotto dalla storica coppia del teatro di ricerca in Italia, Club Teatro Rem & Cap Proposte.

Il lavoro prende spunto da un breve racconto di Stefan Zweig, Mendel dei libri, la storia di un uomo che forse non ha letto tutti i libri, ma tutti li conosce.

Lo spettacolo sarà preceduto, a partire da mercoledì 12 settembre fino a domenica 14 ottobre (tutti i giorni dalle 14:00 alle 19:00, escluso il lunedì), da  laboratori/prove aperte. I visitatori del museo potranno così scoprire, tra installazioni e opere d’arte contemporanea, uno spettacolo nel suo farsi, mentre assume ogni giorno una forma più compiuta.

MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo

info: 06.399.67.350; info@fondazionemaxxi.it | www.fondazionemaxxi.itwww.romaexhibit.it

orario di apertura: 11.00 – 19.00 (martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, domenica) |11.00 – 22.00 (sabato)

giorni di chiusura: chiuso il lunedì, il 1° maggio e il 25 dicembre | biglietto: €11,00 intero, € 8,00 ridotto

Ufficio stampa MAXXI +39 06 3225178, press@fondazionemaxxi.it

 

Questa voce è stata pubblicata in avvenimenti, imagelink. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>